Storia e origini del padel

Storia e origini del padel

Dal Massico in Argentina, passando per Marbella

A volte provare soluzioni alternative per risolvere un problema può portare a grandi scoperte, ed è proprio così che nasce il padel, per pura casualità quando negli anni 70 in Messico Enrique Corcuera voleva costruire un campo da tennis nella sua casa, ma trattandosi di uno spazio limitato per un tradizionale campo da tennis, decise di sfruttare una piccola area delimitata da alcune murature e con della reti metalliche per impedire alla palla di uscire dal campo. 

Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò Padel. Padel, non Paddle. Il Paddle, invece, è lo sport ideato nel 1898 dallo statunitense Frank Beal che prende il nome dalla racchetta a piatto solido che si usa per giocare ed è una derivazione del tennis.

Corcuera invitò a giocare a casa sua un amico spagnolo, il nobile Alfonso Hohenloe, il quale si entusiasmò a tal punto che al suo rientro a Marbella nel 1974 si fece costruire un campo nel suo circolo sportivo, il Marbella Club. Ed è qui che lo scoprirono alcuni atleti argentini che decisero di importare questa nuova disciplina in Argentina dove in pochi anni il padel divenne uno sport praticato da milioni di persone

Il padel viene riconosciuto ufficialmente nel 1991, anno in cui viene costituita a Madrid la Federazione internazionale di Padèl.

In Italia ottiene il definitivo riconoscimento dal C.O.N.I. nel 2008 che lo inserisce nell’ambito della Federazione Italiana Tennis. Negli ultimi anni il padel ha avuto una crescita esponenziale, nel 2016 in Italia c’erano circa 50 campi, a fine 2020 siamo arrivati a quasi 2.000.

Attualmente sono 91 i paesi in cui si gioca a padel per un totale di 15 milioni di persone. In Europa il trend è cresciuto fino a raggiungere gli 8 milioni di giocatori, mentre in Sudamerica ci sono 6 milioni di appassionati.


Seguimi su Instragram per notizie, curiosità e video sul padel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *